Regole e Leggi

ciò di cui non vi rendete conto è che sottoponete la vostra vita a delle regole. lo fate ogni momento ed è il motivo per cui state male.

prendete una scelta e poi vi pentite perché ‘le cose dovrebbero andare diversamente’. anziché onorare la vostra scelta e mettere tutti voi stessi nell’ampliamento di quella direzione, vi dite che avete sbagliato, che la vita ce l’ha con voi, che siete vittime di qualche cattiveria o ingiustizia.
capita che prendiate qualche scelta sotto l’emozione della paura. va bene, succede.

quello che potete fare è esserne consapevoli e poi mettere tutta la vostra energia in un’altra direzione, che vi fa sentire meglio, che vi piace.
questo senza rinnegare o screditare la vostra scelta precedente e senza giudicarvi.

amatevi, è sempre il primo passo, e onorate voi stessi.

quando vi muovete in base a regole, state comprimendo il vostro essere, lo state obbligando a prendere una forma non sua e state dimenticando l’infinitezza del tutto, di voi. state dimenticando che voi potete compiere qualunque impresa e che anzi vi viene chiesto di disegnare nuove strade e nuovi percorsi, per delineare la vostra unicità.
non esistono regole, esistono leggi. questo l’abbiamo detto molte volte. voi confondete le due cose.

regole sono quelle che imponete al vostro essere libero e che gli tolgono la spontaneità, la gioia, la felicità di creare continuamente.

le leggi sono universali, valgono per tutti. la legge di gravità, la legge di attrazione, la legge dell’amore, la legge di creazione, e così via.

le regole non valgono per tutti, esse sono frutto di un sistema razionale che divide, cataloga, organizza. è un sistema molto valido, per svolgere dei compiti. è un sistema deleterio quando gli viene conferito potere decisionale.
usate pure degli schemi se vi sono utili per ottimizzare i lavori e lasciate che la vita venga scelta dal vostro cuore, dalla vostra anima, dal vostro piacere e dal vostro senso di benessere.
le leggi abbracciano qualunque scelta, sono amorevoli e non impongono obblighi, anzi aprono spazi affinché la vita si liberi.
le regole nascono per costringere l’espressione individuale, per rendere tutto automatico anziché autonomo. le regole opprimono il vostro cuore e vi rendono tristi. inoltre lasciano in disparte la grande dote di intelligenza di cui il tutto è dotato e che conosce molto meglio la vita di quanto qualunque dogma possa.
siate liberi e il vostro cuore saprà condurvi nella direzione migliore.

 

J

2015

Rossella

 

Seguire il cuore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...